Catanzaro
 

Lamezia Terme (Cz), la Comunità del Carmine in preghiera per il ritorno alla serenità

«Carissimi presbiteri, in riferimento all'attuale situazione che vede nel nostro paese il diffondersi del COVID-19, seppur in area circoscritta e monitorata, invito i parroci alla prudenza pastorale senza indulgere a incentivare un clima di panico...i parroci invitino i fedeli a vivere momenti di preghiera personale anche a casa...». Sensibili alla criticità della situazione attuale, i parroci don Gigi Iuliano e don Pino Latelli insieme al vice don Francesco Bellomo, profondamente preoccupati per il difficile momento che il mondo sta vivendo, hanno accolto con sollecitudine questo accorato invito rivolto dal vescovo monsignor Giuseppe Schillaci a tutti i presbiteri della diocesi di Lamezia Terme. Hanno perciò invitato tutti i fedeli della parrocchia della Beata Vergine del Carmine di Lamezia Terme a stringersi in preghiera «unendo la nostra voce alla voce del Papa, alla voce dello stesso vescovo Schillaci e alla voce della Chiesa intera per invocare da Dio il dono della guarigione per coloro che sono stati colpiti dal coronavirus nel mondo, il superamento della stato di emergenza e il ritorno alla serenità di tutte le famiglie del mondo». Pertanto, oltre alle consuete funzioni religiose che si celebrano in questo periodo di quaresima, i cenacoli preghiera e i fedeli del Carmine hanno iniziato un intenso programma di preghiera che va dalla recita del santo rosario nelle famiglie alla Adorazione Eucaristica, dalla veglia di preghiera comunitaria alla preghiera individuale, dal pio esercizio della Via Crucis ai centri di ascolto collocati nelle periferie esistenziali della parrocchia. E' questo un chiaro segno della Comunità del Carmine che esprime fraternità e il desiderio di essere vicini a coloro che sono contagiati dal virus e agli operatori sanitari nella ferma certezza che la forza della preghiera sta salendo in modo incessante giorno e notte a Dio e, con nel cuore un grido di speranza, si alzerà forte finchè non tornerà nel mondo la serenità. E' questa, nel pieno dell'emergenza corona virus, la risposta concreta che i sacerdoti della parrocchia del Carmine hanno inteso dare ai fedeli al bisogno urgente della stessa comunità di ricevere un messaggio di fede e di speranza in un momento così difficile.